SCOPERTA UNA BABY SUPERNOVA ALL’OSSERVATORIO DI MONTARRENTI (SIENA)

Il gruppo di ricercatori dell’Osservatorio Astronomico di Montarrenti (Siena) conduce attività di ricerca di eventi transienti extragalattici, secondo una strategia di survey asimmetrica ed ad alta cadenza, di specifiche galassie selezionate.
Riprendere infatti l’esplosione di una supernova poche ore dopo che il bagliore della deflagrazione inizi a raggiungere la Terra, ha un’importanza fondamentale per gli astronomi che, in questo momento, hanno la possibilità di raccogliere indizi unici per comprendere i processi esplosivi e la natura delle stelle progenitrici.

La notte del 6 giugno scorso, il telescopio Ritchey-Chretien dal diametro di 0.53m equipaggiato di ccd retroilluminato, ha ripreso la piccola spirale barrata denominata UGC08685. Distante circa 480 milioni di anni luce, ha già ospitato un precedente evento esplosivo (SN1993ak). La galassia è visibile nella costellazione dei Canes Venatici ad 1 grado a nord di M3, uno dei più brillanti amassi globulari del cielo boreale.

Il sistema automatico di controllo, che si attiva all’alba subito dopo il parcheggio del telescopio e che confronta le sorgenti luminose dell’immagine corrente con quella di archivio, ha rilevato in uno dei bracci esterni della galassia la presenza di un nuovo oggetto di Mag. 18.9CR +/-0.14 (USNO-B1). La sua bassa luminosità e la qualità mediocre dell’immagine dovuta ad uno scarso seeing, ha reso necessaria una verifica che è stata possibile effettuare l’indomani, confermando la presenza del transiente in rapido incremento di luminosità (Mag. 18.5CR +/-0.17 - USNO-B1).

Immediatamente è stata annunciata alla comunità astronomica l’individuazione di un nuovo candidato supernova tramite i canali predisposti dell’International Astronomical Union grazie ai quali, conoscendo la data dell’ultima osservazione negativa effettuata dalla survey del Zwicky Transient Facility, abbiamo potuto stabilire che la scoperta è avvenuta entro sole 40 ore dall’esplosione.

Nella stessa notte, il Target and Alert team di ePESSTO+ (la survey spettroscopica pubblica degli oggetti transienti condotta dall’Osservatorio Europeo Australe) inserisce la nuova sorgente nell’elenco target della propria sessione di lavoro, riuscendo a caratterizzare il transiente a poco più di 24 ore dalla scoperta grazie all’utilizzo dell’ESO New Technology Telescope, strumento da 3.58m di diametro operante a La Silla, Cile.
Con il Telegramma Astronomico n. 12852, l’oggetto viene classificato come supernova tipo II a collasso nucleare, con alcune caratteristiche di una tipo IIn, individuata prima del suo massimo di luminosità.

Il giovanissimo astro viene quindi designato ufficialmente SN2019hbt ed assegnata la paternità della scoperta a Simone Leonini, Massimo Conti, Paolo Rosi e Luz Marina Tinjaca Ramirez, parte dell’Italian Supernovae Search Project (ISSP).

Simone Leonini

Supernova SN2019hbt

La supernova SN2019hbt nella galassia UGC08685

 

Precedenti Supernove scoperte:

SN2019cda in NGC3362

SN2018rz in NGC5618

SN2017fof in UGC10602

SN2017eji in IC1339

SN2016iug in UGC07230

SN2016eob in UGC00005

SNJ02484234+1418454 in UGC02282

SN2015B in NGC4782

SN TCP J02454138-0812301 in NGC1082

Scoperte le Supernovae SN2014ac in NGC5838 e SN2014ah in CGCG68-91

SN2013he in NGC4774

SN2013bj in MGC-01-36-005

SN2012ex in UGC838

SN J02263653+1208555 in NGC927

SN 2011ff in UGC12179

SN2011dn in UGC11501

SN2010lq in ESO 495-016

SN2010ko in NGC1954

SN2010ho in PGC 1361264

SN 2010DY in PGC1174551

SN 2010Z in NGC2797

line

Osservata rara microlente gravitazionale all'osservatorio astronomico di Montarrenti >>>

Individuazione e Follow-up fotometrico della controparte ottica degli GRB

GRB130831A

GRB130606A

 

 

Sede Legale: Osservatorio Astronomico Provinciale di Montarrenti, SS. 73 Ponente, Sovicille (SI).
Indirizzo Postale: C.P. 79 - 53100 Siena Centro
e_mail:
info@astrofilisenesi.it

Per commenti, suggerimenti o quant'altro su queste pagine: E_mail WebMaster